Ultima modifica: 15 maggio 2019

Resoconto incontri sul tema il gioco

” Riceviamo e pubblichiamo volentieri il resoconto sugli incontri che il professor Enrico Miotto del Museo della scienza e della tecnica 
ha tenuto con i  tre gruppi di ragazzi della nostra scuola con tema  ” I giochi “.
 
 
A che cosa giocate?

Incontri con studenti della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo Cavalieri

Ci sono stati tre incontri, a maggio 2019:
martedì 7: un folto gruppo di studenti di prima a cui si sono aggiunti tre studenti di terza; c’era una prevalenza di maschi
mercoledì 8: studenti di seconda, maggiore equilibrio fra maschi e femmine 
giovedì 9: 10 studenti di terza, divisi a metà fra maschi e femmine

Tutti gli studenti hanno partecipato con interesse e voglia di esprimere le loro esperienze. Hanno preso l’incontro molto sul serio e hanno espresso opinioni e consigli interessanti e meditati, spesso riflettendo su aspetti che avevamo considerato anche noi. 

In genere giocano su console/pc e on line. I giochi da tavolo che hanno citato sono molto classici: Monopoli, Risiko, Cluedo. Sembrano piacere di più alle ragazze. In genere piace il fatto che spesso vengono giocati con i famigliari. Hanno indicato anche Ticket to Ride, un gioco da tavolo che non prevede un contrasto diretto fra giocatori (come invece avviene in Risiko) e che ha una durata di 90-120 minuti. 

Ho chiesto esplicitamente cosa ne pensano della durata di un gioco, anche su console o on line. La questione rimanda allo spazio che dedicano a un gioco. Molti hanno detto che giocano nei momenti liberi, quindi avendo a disposizione non molto tempo, dai 15 ai 30 minuti. Da questo punto di vista sono preferibili giochi veloci, o che si possono interrompere e riprendere dopo qualche tempo senza perdere interesse. 
Ho chiesto se facessero in modo di avere più tempo libero da dedicare al gioco, svolgendo più rapidamente i loro compiti e impegni, ma sembra di no. Solo pochi dedicano molto tempo al gioco e cercano di averne a disposizione sempre di più. 
Sembra che un’ora sia una durata limite. Dipende anche da quanto un giocatore è impegnato: se un giocatore gioca solo al proprio turno e durante il turno degli altri non è attivo allora ci si annoia di più e si sopporta meno il passare del tempo. Questo vale anche per situazioni analoghe in videogiochi: per esempio si annoiano in Clash of clans quando ci sono momenti in cui non ci sono abbastanza risorse per fare qualche azione significativa e bisogna aspettare di accumularne.

E’ vero che alcuni classici giochi da tavolo piacciono, ma praticamente nessuno dei partecipanti agli incontri comprerebbe un nuovo gioco da tavolo. Nella preferenza generale dominano videogiochi e giochi on line; a favore dei videogiochi c’è naturalmente la grafica. 
Diversamente da quanto pensavo Pokémon Go non riscuote apprezzamenti significativi. Molti lo hanno provato spinti dalla curiosità per la novità ma se ne sono stancati presto. 
Una frazione consistente delle ragazze non gioca ai videogiochi. Qualcuna ha detto di non giocare a Fortnite perchè “non sono coordinata”. 

A quasi tutti i ragazzi piacciono gli sparatutto, che sono veloci e con un obiettivo molto chiaro. Meglio comunque se hanno elementi in più: quasi tutti hanno giocato e molti giocano ancora a Fortnite e generalmente lo apprezzano anche perchè dà la possibilità di articolare la situazione, lo scenario e le dotazioni. Sono apprezzati i giochi in cui i partecipanti sono raggruppati in squadre, anche se prevalgono i giochi in cui ciascuno gioca per conto suo. 
Riguardo alla complessità delle regole i partecipanti danno un giudizio molto equilibrato: non sono pregiudizialmente contro, se il gioco è bello vale la pena di impararle. Se un gioco ha regole un po’ articolate durerà più a lungo e sarà più vario.  
A molti piacciono giochi in cui sia necessaria un po’ di strategia, anche se necessariamente durano di più e richiedono più concentrazione. 
In genere sono apprezzati i giochi in cui c’è una componente di fortuna e piace anche la possibilità che ci siano cambiamenti significativi in breve tempo. 

Mi hanno dato consigli sulle caratteristiche del gioco che vogliamo preparare, e in molti casi hanno pensato situazioni a cui avevamo pensato anche noi: per esempio che i giocatori che hanno un certo ruolo possano indicare ai giocatori con un ruolo diverso una attività utile per raggiungere un obiettivo (per esempio, il gruppo che si occupa della coltivazione dei vegetali chiede al gruppo che si occupa delle esplorazioni sul pianeta di identificare un posto utile per far crescere le piante) e che ci sia una ricostruzione realistica dell’ambiente in cui entrare. 
Hanno introdotto e discusso un punto importante che anche noi dovremo definire. Lo scopo del gioco non dovrebbe essere solo la sopravvivenza della base e del suo equipaggio, che comporta un punteggio finale; dovrebbe esserci qualche altro obiettivo più specifico, per esempio la ricerca di vita sul pianeta. 

Gli incontri sono stati utilissimi. Sarebbe bello poter invitare i partecipanti a provare il gioco che prepareremo ma i tempi sono sfavoreli: il laboratorio verrà allestito nell’estate del 2020 per iniziare a essere proposto alle scuole del progetto a partire dall’inizio dell’anno scolastico 2020-2021 e solo i ragazzi attualmente in prima saranno ancora disponibili. Chissà che non si riesca ad avere una  versione del laboratorio preliminare e parzialmente incompiuta da far provare il prossimo anno agli studenti delle attuali seconde.

Giochi indicati dagli studenti

Fortnite  – molto diffuso – tutte le piattaforme – online
FIFA – diffuso – pc – online
The Sims – citato per la prima volta, e soprattutto, dalle ragazze – console e pc
Clash of clans – Android e IOS
Clash Royale– Android e IOS
Minecraft – tutte le piattaforme
The forest – pc e console
Simcity – multipiattaforma
GTA Grand Theft Auto – multipiattaforma
Pokémon Go – IOS e Android

Miitopia – citato una sola volta – Nintendo
Splatoon – citato una sola volta – sparatutto
Apex Legend – pc, console
Super Smash Bros – nintendo

e i classiconi:
Monopoli
Risiko
Cluedo
Taboo
Pictionary
Ticket to Ride – gioco da tavolo
Colt Express, gioco da tavolo citato da un solo studente, qui una recensione dettagliata 
Coloni di Catan – gioco da tavolo