Ultima modifica: 13 febbraio 2019

Progetto Memoria e archivio storico

IN RICORDO DI IDA LAUZI ALBERTINI

IN RICORDO DI IDA LAUZI ALBERTINI

Nel vano scale al piano terra del plesso ARIBERTO sono state allestite alcune bacheche che attraverso una mostra permanente illustrano il percorso professionale della maestra IDA ALBERTINI LAUZI , un’insegnante che ha prestato servizio nella nostra scuola negli anni dal 1938 al 1975.

La Signora Ida Lauzi Albertini, ha sempre svolto il suo lavoro di insegnante con tanta passione ed impegno specializzandosi in vari settori (sordomuti minorati psichici ecc.) Ha avuto lunga vita (è morta nel 2010 a 104 anni ). E’ sempre stata ricordata fino agli ultimi istanti della sua vita con affetto e stima dai suoi ex-alunni. E’ stata insignita dell’ Ambrogino d’oro al compimento dei 100 anni di età dal Sindaco Letizia Moratti il giorno 18 maggio 2010.

La mostra – ricca di svariati materiali gentilmente donati alla scuola dalla figlia Egle – racconta il trascorso professionale di una maestra di una scuola elementare milanese durante il periodo storico politico degli anni che hanno preceduto e poi accompagnato il secondo conflitto mondiale.
Diplomi, fotografie, attestati, riconoscimenti, nomine e documenti storici molto singolari sono la testimonianza di un pezzo di Storia molto suggestivo che interessa in modo particolare la nostra scuola primaria.
Invitiamo pertanto insegnanti e alunni a far visita a questo piccolo museo molto particolare e di valore per la nostra scuola.

Si ringraziano il prof. Alberto Fadini e l’Arch Inge Dall Jorgensen per il supporto nell’allestimento.

 

Lettera di ringraziamento della figlia Egle Lauzi:

Milano 12/2/2019

Alla Dirigente Scolastica

Prof.ssa Rita Patrizia Bramante

Desidero esprimerLe la mia gioia e la mia profonda gratitudine per la bellissima esposizione permanente dei documenti di mia madre.

Il mio caloroso ringraziamento va prima di tutto a Lei, che subito accolse nel 2015 la proposta della mia piccola donazione: grazie al Suo parere favorevole la mia speranza è divenuta realtà.

Ringrazio di cuore la Prof.ssa Vercesi, che si è sempre occupata di tutta l’organizzazione e che con tanta affabilità e gentilezza si è tenuta in contatto con me in questi anni; e ringrazio il Prof. Fadini per avere personalmente contribuito con grande sensibilità e delicatezza all’attuazione del progetto.

Ringrazio infine tutte le persone a me ignote che hanno dedicato il loro tempo e il loro ingegno alla realizzazione dell’opera, eccellente per chiarezza, eleganza e sobrietà.

 

Grata e lieta Le porgo i miei più cordiali saluti