Ultima modifica: 29 settembre 2018

Inaugurata la Ludoteca Raffaella Cenni

La scuola tutta si è stretta in un abbraccio attorno al marito, ai figli e a una sorella della maestra Raffaella, che prematuramente ci ha lasciati.

Lo spazio  luminoso e solare della ludoteca, con le pareti decorate dagli studenti del Liceo Artistico Boccioni, è parso il più adatto da intitolare alla memoria di Raffaella.

L’artista Paolo Troilo ha dipinto sulla parete della ludoteca  la frase:  “Non esiste il buio per chi ha illuminato la vita degli altri”.

L’Associazione Genitori e il Presidente del Consiglio di Istituto hanno posato una targa.

“Assenza, più acuta presenza”: con questo verso del poeta Attilio Bertolucci la Dirigente scolastica ha riassunto il segno che la maestra Raffaella ha lasciato nella comunità scolastica Ariberto-Cavalieri con la sua professionalità, competenza, amore per l’insegnamento e capacità di accoglienza di tutti ogni giorno con il sorriso.

Il marito Lamberto ha ricordato il legame profondo di Raffaella al suo lavoro e ai suoi alunni, molti dei quali sono intervenuti alla cerimonia. In memoria di Raffaella la famiglia ha annunciato un concorso letterario annuale sul tema del ricordo, aperto a tutti gli alunni dell’istituto comprensivo.