Ultima modifica: 22 luglio 2018

Campus STEM “ROCK ‘N STEM” 2018: ecco com’è andata

Il Campus STEM “ROCK ‘N STEM” è stato un viaggio da Milano a Trieste, iniziato il 18/06 e terminato il 29/06, che ha indagato e sviluppato il tema della speleologia. Il campus estivo è stato rivolto a studenti motivati frequentanti le classi quinta primaria e prima secondaria e si è configurato come ponte tra i due gradi di istruzione.Attraverso attività laboratoriali inerenti ai meccanismi fisici e matematici e visite guidate a musei, osservatori, laboratori di coding e visite a grotte, i ragazzi hanno scoperto le peculiarità della speleologia.

 

In queste 2 settimane di campus ROCK’N STEM sulla geologia abbiamo imparato molte cose sulle rocce, sui vulcani e sui terremoti.

SETTIMANA A MILANO:

Il primo giorno, eravamo tutti molto elettrizzati per il primo giorno di campus.

In mattinata abbiamo fatto i giochi di conoscenza che ci hanno permesso di conoscere meglio i nostri compagni. Più tardi abbiamo video-chiamato la dottoressa Valeria Bianchi dall’Australia; è stato molto interessante e curioso. Nel pomeriggio abbiamo fatto un laboratorio di scienze con il professor Galati in cui ci ha spiegato informazioni curiose sulle rocce.

Il secondo giorno siamo andati al PALEOLAB, un luogo interessante che, con esperimenti e curiosità, ci ha stimolato allo studio dei minerali. Successivamente siamo tornati a scuola e abbiamo svolto di nuovo un laboratorio di scienze.

Mercoledì e venerdì abbiamo fatto un laboratorio di coding con i Makey Makey in cui abbiamo rappresentato e programmato i contenuti del nostro campus su dei cartelloni.

Giovedì siamo ritornati al PALEOLAB dove abbiamo svolto un laboratorio diverso ma sempre interessante. Nel pomeriggio, a scuola, abbiamo costruito un vulcano di cartapesta.

Venerdì è venuta da noi la mamma di una compagna che ci ha fatto una lezione di cristallo-terapia.

SETTIMANA A TRIESTE:

Il lunedì, arrivati a Trieste, siamo andati in un museo dove abbiamo approfondito il fenomeno del carsismo.

Il martedì ci siamo svegliati presto per andare a visitare la Grotte Gigante, una delle più grandi del mondo, e nel pomeriggio abbiamo visitato le Foibe; delle cavità nel terreno dove venivano gettate le vittime nella seconda guerra mondiale.

Mercoledì ci siamo recati in spiaggia e, anche se l’acqua era un po’ fredda, ci siamo divertiti tantissimo. Nel pomeriggio abbiamo fatto un’escursione naturalistica con il WWF lungo il sentiero Rilke e abbiamo avuto l’opportunità di vedere alcune tra le specie di flora e di fauna tra le più rare della zona del Carso.

Giovedì abbiamo visitato, per tutta la giornata, le grotte di Postumia, l’abisso del Pivka e la Grotta Nera in Slovenia per un totale di 10 km di gallerie sotterranee.

Venerdì mattina siamo stati al mare e nel pomeriggio siamo saliti sul treno per recarci Milano.

Il Campus STEM è stata un’esperienza unica e indimenticabile che ci ha emozionato perché divertendoci abbiamo imparato molte cose e conosciuto nuovi amici che rivedremo alle medie.

I ragazzi del Campus

 

 

Le immagini della nostra avventura

 

Castello Miramare

 

Imaginarium scientifico

 

Laboratorio alle grotte del gigante

 

Parete di arrampicata alle grotte del gigante

 

Grotte del gigante

 

Giornata al mare

 

Passeggiata lungo il sentiero Rilke, gestito dal WWF

 

Falò

 

Grotte di Postumia

 

Allegati